mostra
Artisti e Poeti per Camillo De Piaz | Una storia per immagini
Milano | 20 marzo > 27 aprile | Corso magenta 59 | merc > ven 15.00/19.30 sab 10.00/14.00

I talk della mostra
26 marzo | Le immagini di una lunga storia
28 marzo | La poesia in corsia dei Servi
4 aprile | Editoria e critica d'arte
11 aprile | Camillo e i poeti
15 aprile | Il secolo lungo di Camillo

Locandina

 

 

 

 

mostra
Ponti, viadotti e passerelle secondo Jurg Conzett
Mendrisio | 12 aprile > 14 luglio  | Teatro dell'architettura

Il 12 aprile apre al pubblico la mostra “Landscape and Structures - Un inventario personale di Jürg Conzett, fotografato da Martin Linsi” presso il Teatro dell'architettura di Mendrisio progettato da Mario Botta. Curata da Jürg e Lydia Conzett la mostra è promossa dall’Accademia di architettura dell’Università della Svizzera italiana. La mostra itinerante, che con le sue sezioni tematiche occupa i tre piani del Teatro dell’architettura, presenta un ricco repertorio di infrastrutture del territorio Svizzero selezionate negli anni da Jürg Conzett e documentate assieme al fotografo Martin Linsi, tutte contraddistinte dal fatto di aver instaurato un forte legame col proprio paesaggio di riferimento. Si tratta di ponti, passerelle, gallerie, muri di sostegno e passaggi, tutte opere che fungono da comunicazione e trapasso.

mostra
La ricerca dell'identità al tempo dei selfie - Un progetto di mostre che discute interiorità e fluidità del nostro rappresentare noi stessi

Trieste | Studio Tommaseo | 12 gennaio>22 febbraio | Via del Monte 2/1 | orario mart.>sab. 17.00>20.00

Inizia sabato 12 gennaio, con l’inaugurazione allo Studio Tommaseo di Trieste della prima mostra di tre che si avvicenderanno fino al 22 febbraio, la fase pubblica del progetto La ricerca dell’identità (al tempo del selfie), curato da Giuliana Carbi Jesurun e Gabriella Cardazzo per Trieste Contemporanea e ArtSpace e sostenuto dalla Regione FVG. Coinvolgendo 30 artisti visivi, musicisti, attori, danzatori, scrittori e filosofi provenienti da BOSNIA, CROAZIA, FRANCIA, INGHILTERRA, ITALIA, LIBANO, POLONIA e UCRAINA, l’iniziativa si compone di 3 mostre, he inaugu reranno rispettivamente il 12 gennaio, il 26 gennaio e il 9 febbraio, e di 1 tavola rotonda (16 febbraio). Opera a parete, disegni, fotografie, installazioni, 1 video, 1 film, 1 composizione musicale, 3 performance, 3 conversazioni con gli artisti e la tavola rotonda conclusiva indagano le diverse interpretazioni che oggi si danno all’identità. Spaziano da una “classica” ricerca dell’interiorità alla recentissima “fluidità” dell’apparire diffusa con i dispositivi digitali. Toccano competenze di percezione sensoriale diverse. Cadenzate nelle mostre da una traccia sonora plurilingue di contributi alla definizione dell’identità: un filo rosso auditivo dell’intera iniziativa, insolito rispetto alla rappresentazione di noi stessi che ci viene offerta dalle nostre immagini.
Link_http://www.triestecontemporanea.it/attivita.php?id_attivita=247&id_m=3&id_sm=



FAI IL PUNTO...
Il cambiamento climatico - Quali scenari per la Valtellina?
Villa di Tirano
| 8 febbraio > 8 febbraio | Municipio | Piazza Torelli, 3 
lunedì - mercoledì - venerdì 8.30/12.00
martedì - giovedì 8.30/12.00 - 14.00/16.00
sabato - domenica 10.00/12.00 - 14.00/16.00

Venerdì 1 febbraio ore 20.30 inaugurazione della mostra e conferenza a cura del prof. Fausto Gusmeroli

Locandina

mostra A.A.A._SLO
Slovene Alpine Architecture 2008_2018
Lubiana | 28 gennaio > 28 febbraio | Dessa Gallery Architectural Center

Link_https://www.dessa.si/index.php?nav=101&jezik=EN&sel_id=3680

Locandina

 

mostra
Bruna Rotunno Another Earth
mostra a cura di Gigliola Foschi
Milano | 25 gennaio > 27 febbraio | Red Lab Gallery/Miele | Via Solari, 4 | lu > ve 15.00/19.00 | sab 10.00/12.30 - 15.00/19.00

Red Lab Gallery/Miele  presenta la mostra di Bruna RotunnoAnother Earth, a cura di Ggliola Foschi. L'esposizione è laprimadi un ciclo di 4 mostre personali unite dal tema “Ascoltare la Terra”.

Another Earth è una nuova ricerca creata da Bruna Rotunno durante numerosi viaggi in molti luoghi del nostro pianeta. Ciò che emerge da queste immagini non è però una documentazione geografica o paesaggistica: l’autrice anzi nega qualsiasi visione d’insieme. Lo sguardo corre vicino alle rocce o sulla superficie scintillante e cangiante del mare, poi entra nel tronco vuoto di un ulivo contorto, quasi volesse immedesimarsi con la sua sofferenza e il suo slancio verso il cielo. Quella di Bruna Rotunno è una fotografia essenziale e vibrante, che si lascia assorbire dalla natura e che, proprio per questo, non la descrive. È una fotografia nata da un incontro intimo e appassionato con la Madre Terra, con la sua energia primigenia, i suoi colori che si accendono di una cromia magica. Queste immagini, pervase da un senso di ineffabile mistero, sono la risposta al richiamo di una natura vista e sentita come un mondo potente, ancora capace di stupire e di offrire esperienze profonde, nelle quali immergersi e rigenerarsi.

The Art of Banskt. A visual Protest
Milano | 21 nov > 14 apr | MUDEC | Via Tortona n. 56

Banksy, artista e writer inglese la cui identità rimane tuttora nascosta, è considerato uno dei maggiori esponenti della street art contemporanea. Le sue opere sono spesso connotate da uno sfondo satirico e trattano argomenti universali come la politica, la cultura e l'etica. L’alone di mistero che, per scelta e per necessità, si autoalimenta quando si parla della figura di Banksy lo fa diventare un vero e proprio mito dei nostri tempi. La sua protesta visiva coinvolge un vastissimo ed eterogeneo pubblico e ne fa uno degli artisti più amati dalle giovani generazioni.
Sono già state organizzate diverse mostre su Banksy presso gallerie d’arte e spazi espositivi, ma mai un museo pubblico italiano ha ospitato finora una sua monografica. Il MUDEC-Museo delle Culture di Milano per la prima volta ospita all’interno delle sue sale una retrospettiva sull’artista inglese.
Sarà una mostra non autorizzata dall’artista, come tutte quelle a lui dedicate prima d’ora, in quanto Banksy continua a difendere il proprio anonimato e la propria indipendenza dal sistema.

mostra
Reality 80
Milano | 20 dicembre > 23 febbraio | Galleria Gruppo Creval | C.so magenta, 59
apertura mar > ven | 14.00 > 19.00 | sabato | 9.00 > 12.00
apertura speciale sabato 23 febbraio dalle 10 alle 19.00

Quand'è che il reality è diventato realtà? La risposta in una mostra con oltre 300 oggetti fra dipinti, disegni, fotografie, fanzine, poster, cover, videoframmenti, video-game dal "decennio degli effetti speciali". Dalla grafica underground agli artisti della "Brownboveri" passando epr Memphis e Alchimia, dieci anni di edonismo sfrenato all'insegna del mood-look e dell'immagine persuasiva. Gli anni 80 come non li avete mai visti.

 

Locandina

Eventi e Formazione

Marzo 2019
L M M G V S D
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico. Cliccando su OK acconsenti al loro impiego in accordo con la nostra cookie policy.