mostra
Volti di un altro mondo: Li Huomini di Tartano nel giugno 1696
Sondrio | dal 16 marzo al 28 aprile | Galleria del Credito Valtellinese | Piazza Quadrivio, 8 |
da martedì a venerdì 9.00/12.00 - 15.00/18.00 il sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00

La storia della Alpi, per la gran parte, è intessuta dalla storia della vita quotidiana dei contadini-pastori che hanno dissodato e abitato i versanti inospitali, sfidando valanghe, alluvioni, frane e le difficoltà dell’altitudine. Di questa storia si è scritto poco e il “silenzio dei documenti” ha coperto migliaia di vite nell’oblìo. Il segno dell’uomo è rimasto prevalentemente nel paesaggio, una immensa cattedrale costituita dai terrazzamenti, dalle architetture rurali, in legno e in pietra, dai pascoli e dai prati, dai sentieri, dalle chiese e dalle edicole votive. Fino a pochi decenni or sono questa cattedrale era pressoché intatta e lasciava trasparire la densità di un
significato della vita, l’eco del succedersi delle generazioni.

Sondrio, 21.03.2018 | Lettera aperta
NO alla demolizione. SI al recupero.
Ex. Magistrali, edificio di riconosciuto valore architettonico, va preservato.

Articolo Ex Provveditorato

conferenza MARIO BOTTA
COSTRUIRE LE ALPI TRA MEMORIA E CONTEMPORANEITA'
Sondrio 1 marzo 2018 | 18.00 - 20.00 | Sala "F. Besta" Banca Popolare via Vittorio Veneto n. 4 | 2CFP gratuito
Una panoramica degli interventi in Area Alpina con uno sguardo alla specificità dei luoghi, dei territori, degli uomini che li abitano, delle loro tradizioni e delle loro culture, e uno sguardo verso un possibile futuro.

Iscrizioni tramite la piattaforma im@teria fruibile in modalità frontale o FAD sincrono

 

Locandina

 

 

CONOSCIAMO LA STORIA ATTRAVERSO I GIORNALI D'EPOCA
Un progetto di digitalizzazione dei nostri giornali

Iniziativa promossa dalla Società Economica Valtellinese e dalla Biblioteca Rajna del Comune di Sondrio, con la partecipazione della Provincia di Sondrio e dell'Associazione  Amici della Biblioteca di Sondrio, contributo della Fondazione Pro Valtellina.

Si chiama ‘Conosciamo la nostra storia attraverso i giornali d’epoca’ il progetto di recupero della storia, delle tradizioni, delle usanze del nostro territorio attraverso la digitalizzazione, l’inserimento online e l’utilizzo da parte di tutti dei periodici del Fondo Valtellina e Valchiavenna della Biblioteca Rajna di Sondrio. Un’iniziativa promossa da S.E.V. (Società Economica Valtellinese) e dalla Biblioteca Rajna del Comune di Sondrio, con la partecipazione della Provincia di Sondrio e dell’Associazione Amici della Biblioteca di Sondrio e che ha goduto di un contributo della Fondazione Pro Valtellina.

La Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, in occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio 2018 ha avviato una procedura ad evidenza pubblica per il finanziamento di un progetto culturale che promuova la valorizzazione dei contenuti del sito http://architetturecontemporanee.beniculturali.it/architetture/ relativo al Censimento nazionale delle architetture italiane del secondo Novecento.

MAXXI | OBIETTIVO ARCHITETTURA
Dialoghi tra fotografia, immagine e progetto
Cinque incontri per capire come la fotografia racconta l’architettura con i progettisti di Labics, MoDusArchitects, PARK ASSOCIATI,
Gianluca Peluffo, Werner Tschool, e i fotografi Marco Cappelletti, Ernesta Caviola, Andrea Martiradonna, Marco Pietracupa, Piermario Ruggeri, Un progetto realizzato in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori , Paesaggisti e Conservatori.

Programma

Locandina

 

L’Ordine Architetti P.P.C. di Sondrio, con il convegno “Il Palazzo e il suo Giardino”, vuole promuovere momenti di studio e riflessione in cui il Paesaggio è posto al centro d’interesse per come può essere percepito, creato, descritto, studiato, trasformato e valorizzato.
Dal paesaggio al singolo bene architettonico, il convegno, si pone quale obiettivo un approfondimento di una parte specifica del Palazzo: il Giardino, che assieme a tutte le parti produttive configura non solo il Palazzo ma un’unità di paesaggio, un luogo.
Secondo obiettivo è di dedicare questo momento alla nostra collega Sara Beatriz Gavazzi, che con competenza e passione non comuni, ha dedicato la sua intera carriera professionale al campo del restauro architettonico.

Iscrizioni tramite piattaforma im@teria.

Programma

Locandina

 

 

“ARCHITETTURA….. e ARCHITETTI”

L’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Sondrio, ha organizzato l’iniziativa “ARCHITETTURA…..e ARCHITETTI”, con il particolare contributo del Gruppo di Lavoro “Comunicazione e Divulgazione”.
L’attività si inquadra in uno degli obiettivi generali dell’attuale Consiglio dell’Ordine professionale, che consiste nel promuovere e divulgare cultura e consapevolezza, anche nel contesto sociale non professionale, delle tematiche dell’Architettura e del Paesaggio, intese come aspetti senz’altro “umanistici” e di interesse sociale fondamentale, prima ancora che tecnici.
Obiettivo principale, questo, del gruppo di lavoro “Comunicazione e Divulgazione”.
E perseguendo questo obiettivo, accanto ad altre iniziative quali una serie di proiezioni de’ “Il cinema di Architettura”, all'organizzazione di Corsi , Conferenze e Convegni rivolti ad un pubblico ampio, non già orientato culturalmente, su specifiche tematiche inerenti l’Architettura, il Paesaggio ed il Territorio, si è scelto di intervenire direttamente nelle scuole dove si ritiene possa esservi molta ricettività rispetto alle tematiche di cui sopra.

Il primo progetto dell'Associazione A.A.A. è la presentazione di una rassegna di opere che pongono l'accento sui cambiamenti dei molteplici paesaggi che compongono l'arco alpino e mettono in evidenza le diverse peculiarità regionali.
Al concorso possono prendere parte architetti o studi associati con un massimo di tre opere realizzate tra il 2010 e il 2016 sul versante italiano dell'arco alpino (Convenzione delle Alpi).
Oltre agli edifici di nuova realizzazione sono ammessi al concorso gli edifici ristrutturati, ampliati o restaurati delle seguenti categorie funzionali: edifici pubblici, abitazioni singole o collettive, uffici e industria, turismo, spazi pubblici, infrastrutture.
Il primo premio consiste in un'onorificenza costituita da una targa per il progettista, il committente e l'edificio.
Una giuria specializzata selezionerà trai i progetti pervenuti, quelli ritenuti più idonei e rappresentativi, che verranno poi presentati in una pubblicazione e saranno successivamente esposti in una mostra aperta contemporaneamente in tutte le sedi delle province partecipanti.

Per informazioni relative al concorso: www.architettiarcoalpino.it

Coordina il concorso l'architetto Alberto Winterle, presidente dell'Associazione "Architetti Arco Alpino" Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Articolo A.A.A.

Articolo A.A.A. - L'Adige

 

 

Eventi e Formazione

Maggio 2018
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

I cookie ci permettono di fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.