“ARCHITETTURA….. e ARCHITETTI”

L’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Sondrio, ha organizzato l’iniziativa “ARCHITETTURA…..e ARCHITETTI”, con il particolare contributo del Gruppo di Lavoro “Comunicazione e Divulgazione”.
L’attività si inquadra in uno degli obiettivi generali dell’attuale Consiglio dell’Ordine professionale, che consiste nel promuovere e divulgare cultura e consapevolezza, anche nel contesto sociale non professionale, delle tematiche dell’Architettura e del Paesaggio, intese come aspetti senz’altro “umanistici” e di interesse sociale fondamentale, prima ancora che tecnici.
Obiettivo principale, questo, del gruppo di lavoro “Comunicazione e Divulgazione”.
E perseguendo questo obiettivo, accanto ad altre iniziative quali una serie di proiezioni de’ “Il cinema di Architettura”, all'organizzazione di Corsi , Conferenze e Convegni rivolti ad un pubblico ampio, non già orientato culturalmente, su specifiche tematiche inerenti l’Architettura, il Paesaggio ed il Territorio, si è scelto di intervenire direttamente nelle scuole dove si ritiene possa esservi molta ricettività rispetto alle tematiche di cui sopra.

Negli ultimi due mesi la situazione in Italia Centrale si è particolarmente aggravata in una condizione di emergenza che ancora non ha termine e in uno scenario in continua evoluzione.
Alla gestione del Dipartimento Protezione Civile si è aggiunto il ruolo del Commissario straordinario di Governo per la ricostruzione e dei vice-Commissari, rappresentati dai Presidenti delle Regioni colpite.
Questo Consiglio Nazionale, in rappresentanza e a sostegno del proprio sistema ordinistico, in occasione di quattro incontri svoltisi ad Ascoli Piceno, Perugia, L’Aquila e Rieti, nei giorni 1 e 2 febbraio u.s., tra i Consigli degli Ordini degli Architetti P.P.C. dell’area sismica e una delegazione del Consiglio Nazionale, ha manifestato e condiviso l’improcrastinabile necessità di accelerare al massimo l’effettuazione dei sopralluoghi FAST, in quanto indispensabile attività propedeutica all’avvio della ricostruzione, sollecitando conseguentemente gli Ordini territoriali alla più ampia mobilitazione possibile degli iscritti in questa fase emergenziale.
Il confronto sul territorio ha rappresentato per il CNAPPC una esperienza certamente positiva, dal quale sono emerse oggettive criticità, ma anche concrete proposte per superarle, volendo a questo fine coinvolgere tutti gli Ordini territoriali e i loro iscritti.
A questo concorrono ora il Protocollo d’Intesa sottoscritto il 9 gennaio 2017 tra la Rete delle Professioni Tecniche e il Commissario straordinario del Governo, in ordine all’art. 3 “Censimento dei danni”, e l’ordinanza del Dipartimento Protezione Civile, n. 436 del 22 gennaio 2017, con la quale le Regioni possono assumersi in carico il coordinamento operativo dell’attività di ricognizione preliminare dei danni tramite scheda FAST.

Allegato tecnico

 

Il primo progetto dell'Associazione A.A.A. è la presentazione di una rassegna di opere che pongono l'accento sui cambiamenti dei molteplici paesaggi che compongono l'arco alpino e mettono in evidenza le diverse peculiarità regionali.
Al concorso possono prendere parte architetti o studi associati con un massimo di tre opere realizzate tra il 2010 e il 2016 sul versante italiano dell'arco alpino (Convenzione delle Alpi).
Oltre agli edifici di nuova realizzazione sono ammessi al concorso gli edifici ristrutturati, ampliati o restaurati delle seguenti categorie funzionali: edifici pubblici, abitazioni singole o collettive, uffici e industria, turismo, spazi pubblici, infrastrutture.
Il primo premio consiste in un'onorificenza costituita da una targa per il progettista, il committente e l'edificio.
Una giuria specializzata selezionerà trai i progetti pervenuti, quelli ritenuti più idonei e rappresentativi, che verranno poi presentati in una pubblicazione e saranno successivamente esposti in una mostra aperta contemporaneamente in tutte le sedi delle province partecipanti.

Per informazioni relative al concorso: www.architettiarcoalpino.it

Coordina il concorso l'architetto Alberto Winterle, presidente dell'Associazione "Architetti Arco Alpino" Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

Articolo A.A.A.

Articolo A.A.A. - L'Adige

 

 

In seguito al forum pubblico del 5 maggio 2016, recante “I paesaggi alpini e prealpini” tenutosi presso la Sede territoriale di Regione Lombardia di Sondrio, la DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile e l’Ufficio Territoriale Regionale Montagna di Regione Lomabrdia, hanno invitato tutti i soggetti portatori d’interesse ad esprimere il proprio contributo rispetto alla variante al Piano Paesaggistico Regionale.

 Contributo dell'Ordine alla variante al PPR

 Link al sito della DG Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile

Il 20 aprile 2016, presso il Mart di Rovereto (TN), è stata ufficializzata la nascita di “Architetti Arco Alpino”.

L’Associazione, creata allo scopo di sviluppare sinergie tra i partecipanti e coordinarsi su temi comuni legati alle tematiche culturali e professionali con rilevante caratterizzazione “alpina”, rappresenta i tredicimila professionisti iscritti ai nove Ordini degli architetti italiani dell’arco alpino (dalla Val d’Aosta a Udine).

L’Associazione, senza scopo di lucro, persegue finalità e azioni di utilità culturale e sociale finalizzate a promuovere la trasformazione del paesaggio e del patrimonio costruito, affrontando le specificità normative e le ritrosie culturali che caratterizzano il rapporto tra architettura contemporanea e tradizione. 

Statuto AAA

Programma videoconferenza SondrioConsulta Architetti PPC, con Regione Lombardia Direzione Generale Territorio Urbanistica e Difesa del Suolo, con INU e le Consulte regionali degli Ordini degli Ingegneri, dei Geometri e la Federazione Regionale Agronomi e Forestali organizza sei incontri sulle tematiche legate al consumo di suolo a seguito della recente entrata in vigore della l.r. 31/2014

La legge introduce nel governo del territorio nuove disposizioni mirate a limitare il consumo di suolo a favore della riqualificazione delle aree già urbanizzate, pone limiti immediatamente operativi all’individuazione di nuove aree di espansione e implica un’innovazione culturale nell’approccio alle scelte della pianificazione, aprendo nuove prospettive per una prossima revisione della LR 12/2005.

Il ciclo di seminari intende promuovere il dialogo in particolare con i rappresentanti degli Enti Locali e degli Ordini professionali per aprire un confronto sugli elementi di novità, di opportunità e di criticità della nuova legge e discuterne le implicazioni operative.

il processo civile telematico locandina Gli Ordini degli Architetti PPC e degli Ingegneri della Provincia di Sondrio, in collaborazione con il Collegio dei Geometri e  Geometri Laureati della Provincia di Sondrio orgenizzano il seminario che vedrà la relazione dell'Ing. Gabriella Parlante, consigliere e membro della Commissione Ingegneria Forense dell'Ordine degli Ingeneri della Provincia di Milano.

L'incontro si svolgerà il giorno 17 febbraio 2015 presso la "Sala Succetti" Confartigianato Imprese a Sondrio, in Largo dell'Artigianato 1, a partire dalle ore 14:00.

Ciclo di conferenze FARE SPAZIO

L'obiettivo del progetto è offrire un percorso di approfondimento e formazione sulla progettazione dello spazio del territorio. Lo spazio è un bene comune, è oggetto quotidiano del nostro mestiere e sopratutto oggi è un bene limitato del quale è importante averne cura. Attraverso un ciclo di conferenze si intende offrire a progettisti, amministratori e cittadini, un possibile orizzonte di riferimento e riflessione sulle diverse modalità di trasformazione del territorio in cui lo spazio è considerato nella sua natura di "bene sociale e risorsa limitata".
"Fare Spazio" è un ciclo di conferenze che si propone di offrire un percorso di approfondimeto e formazione sulla progettazione dello spazio e del territorio.

L’attività si inquadra in uno degli obiettivi dell’attuale Consiglio dell’Ordine professionale che consiste nel promuovere e divulgare cultura e consapevolezza nel contesto sociale non professionale, delle tematiche dell’Architettura e del Paesaggio, intese come aspetti senz’altro “umanistici” e di interesse sociale prima che tecnici.

 

La Scuola in cantiere” è attività che è stata rivolta alle ultime classi delle Scuole Superiori di secondo grado di Sondrio e di Morbegno e che prevede la presentazione agli studenti dei progetti di intervento dei due rilevanti cantieri pubblici, rispettivamente del Teatro “Pedretti” a Sondrio e della Biblioteca Civica “E.Vanoni” a Morbegno, seguita dalla visita nei cantieri guidata dai professionisti incaricati delle due opere e con la presenza di rappresentanti dell’Ordine professionale.

Login

Eventi e Formazione

Novembre 2017
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30

I cookie ci permettono di fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.