Concorso internazionale di scrittura "Architettura di parole"
L’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Arezzo, su proposta e con la collaborazione della propria Commissione Cultura, indice la 2a edizione del Concorso Nazionale di scrittura “Architettura di Parole”.
Come nasce il titolo? Il titolo del Concorso trae spunto da una frase, anzi da un’opera scritta da Carlo Mollino, un architetto sui generis nel contesto dell’architettura italiana ed europea del 900. A Mollino è riconosciuta la capacità di essere stato un artista trasversale, capace di dialogare con letterati, storici dell’arte e di essersi occupato attivamente di cinema e di urbanistica con uguale sensibilità e competenza. La sua multidisciplinarità, che non gli ha mai fatto perdere di vista il proprio ruolo di architetto, lo ha portato a divenire un ideale mentore per il Concorso bandito dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Arezzo. Realizzare l’architettura con le parole è una sfida stimolante e costruttiva, non casuale, che desidera porre al centro dei riflettori l’architettura (storica, moderna o contemporanea) in un contesto che si liberi da preconcetti e sovrastrutture. Il Concorso si pone come obiettivo quello di leggere e interpretare l’architettura attraverso una narrazione testuale, alla quale possono essere affiancate opere grafiche e/o foto.
Il Concorso. E’ riservato a tutti coloro che amano l’architettura e attraverso la scrittura desiderano “parlare” di architettura.

Bando.pdf

Architetti per il Futuro
"architettiperilfuturo" è un percorso partecipativo e di confronto con la società civilee con le Istituzioni che si sviluppa da adesso all'autunno; ascoltare, dialogare,progettare, ne sono le tre direttrici chiave.
Come meglio specificato nella presentazione allegata, il progetto di partecipazione sisviluppa in più fasi:
Maratona per condividere il progetto con iscritti, stakeholder, opinionepubblica;
Ciclo di incontri on line di confronto con la società civile e con la politica, suitemi individuati nella maratona;
Rapporto su città e abitare da realizzare in collaborazione con Università;
Edizione speciale del “Premio Architetto Italiano e Giovane Talento”“architettiperilfuturo” sui focus tematici individuati con la maratona;
Festa dell’Architetto a Roma (ottobre/novembre p.v.) e l’iniziativa in contemporanea di “Open – Studi aperti” su tutto il territorio nazionale.

Versamento Irap
Non è dovuto il versamento del saldo Irap 2019 e della prima rata dell’acconto, dai contribuenti hanno maturato, nel periodo d’imposta precedente, ricavi non superiori a 250 milioni di euro

Contributo a fondo perduto
È riconosciuto un contributo a fondo perduto ai titolari di partita Iva con ricavi non superiori a 5 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente, se l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 è inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019.
L’importo del contributo è compreso tra il 20 e il 10% della riduzione di fatturato, a seconda dell’ammontare dei ricavi e dei compensi del periodo d’imposta precedente

Emergenza Coronavirus | azioni del CNAPPC attivate insieme a RTP-CUP e INARCASSA
Prosegue l'intenso confronto con RTP, CUP e INARCASSA per condividere iniziative comuni e proposte da inoltrare al Governo, in continuità con le prime iniziative intraprese, le più recenti sono sotto elencate:

1. Incontro con il Ministro del Lavoro On. Catalfo;

2. Incontro tra Presidenti CNAPPC-CNI-INARCASSA;

3. D.L. Liquidità: le proposte della Rete delle Professioni Tecniche;

4. Incontro con Il Viceministro dell'Economia e delle Finanze.

Documentazione_http://www.awn.it/attachments/article/7981/494_20%20Circolare%2060-Emergenza%20Covid%2019-%20iniziative%20CNAPPC-RPT-CUO-INARCASSA.pdf

Istituto Itis Mattei | comunicazione
A seguito del DPCM del 26/04/2020 e in ottemperanza a quanto previsto relativamente la salvaguardia della salute del  personale che opera presso il laboratorio prove materiali, si rende noto quanto segue:
Il laboratorio prove materiali a far data dal 14 maggio 2020 aprirà al pubblico nelle mattine del martedì e del giovedì dalle ore 8:30 alle ore 12:30.
Il ritiro dei campioni da sottoporre a prova avverrà:
- previa prenotazione da effettuarsi nelle giornate e durante gli orari di apertura al pubblico al numero telefonico dell’uffico 0342/210224;
- chiamando gli altri giorni al seguente numero 3248644006; qualora non si potrà rispondere, sarete ricontattati;
- contattando il medesimo numero si potranno avere chiarimenti o indicazioni relativi alle prove.
Sempre con le modalità di cui sopra, si rende noto inoltre che il laboratorio prove è disponibile, sempre su prenotazione, al ritiro dei campioni in cantiere.

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico. Cliccando su OK acconsenti al loro impiego in accordo con la nostra cookie policy.