OPEN Studi aperti in tutta Italia - Edizione 2019
L'Architetto è indispensabile
24
>25 maggio 2019 | Proroga termine di iscrizione al 19 maggio 2019

Studi aperti in tutta Italia è un’occasione per far conoscere il mondo dell’architettura al grande pubblico e ai non addetti ai lavori.
L’evento prevede che per due giornate consecutive dalle 10,00 alle 22,00 (o anche solo un giorno o mezza giornata, dipendentemente dalle possibilità dello studio), ogni studio aderente all’iniziativa possa presentare la propria attività ai visitatori organizzando a propria discrezione anche piccoli eventi collegati.
Lo scopo principale è quello di far conoscere le specializzazioni e gli ambiti in cui operano i singoli studi (sia di piccole dimensioni sia più ampi, sia appena avviati sia di consolidata esperienza, sia nei capoluoghi di provincia sia nelle realtà territoriali decentrate) e di stimolare gli stessi architetti a promuovere il proprio lavoro e la propria attività. Questa manifestazione nasce con l'idea di rappresentare nel senso più ampio l’intera categoria e non solo la singola attività professionale, per avvicinare l’architetto al cittadino e far comprendere l’importanza dell’architettura e della figura dell’architetto (questo termine si intende comprensivo di tutte le figure professionali e dei diversi generi), che interviene sullo spazio di vita dell’uomo sia privato che pubblico.

Nuove tutele gratuite dedicate ai figli e più tempo per le adesioni
Inarcassa
grazie ad un accordo con RBM, la polizza sanitaria base è stata implementata con nuove garanzie per le malformazioni neonatali e la sindrome di down, mentre il piano integrativo ora prevede un 'protocollo minori' con prestazioni gratuite per i figli sotto i 14 anni. I costi dei piani facoltativi restano immutati, ma la domanda per le nuove tutele va inviata anche se la sottoscrizione per il 2019 è già stata effettuata. Il termine di adesione ai piani è esteso al 30 aprile.
Link_http://www.inarcassa.it/site/home/assistenza/assistenza-sanitaria/articolo7790.html

Brochure base integrativa

Documento redatto dal CNAPPC e il CRESME per analizzare come i processi progettuali digitali (Building Information Modeling) siano richiesti dalle principali stazioni appaltanti in Italia.
Nota stampa

Richiamato il punto 8 del verbale del 16 novembre 2016 e la comunicazione agli iscritti dell'8 maggio 2017, prot. 425/2017, il Consiglio ha deliberato di confermare l'imputazione dei diritti di segreteria relativi ai procedimenti disciplinari nella misura di Euro 250,00.

 

Con il recente DM 28.12.2018, pubblicato sulla G.U. 7.1.2019, n. 5, il comma 2 dell’art. 6, relativo alle modalità di versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche, è stato modificato rispetto a quanto inizialmente indicato dalla stessa Agenzia delle Entrate.

In particolare è stato ora disposto che l’imposta di bollo va versata:
- per le fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare;
- entro il giorno 20 del primo mese successivo

Sulla base dei dati relativi alle fatture transitate per il SdI l’Agenzia provvederà a comunicare, nell’area riservata del proprio sito Internet, l’ammontare dovuto.
Per quanto riguarda le modalità con le quali effettuare il versamento dell’importo dovuto il contribuente potrà scegliere di utilizzare:
- lo specifico servizio messo a disposizione nell’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle Entrate, con il quale è possibile l’addebito diretto sul c/c bancario o postale;
- il mod. F24 predisposto dalla stessa Agenzia.


Circolare esplicativa

Eventi e Formazione

Aprile 2021
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico. Cliccando su OK acconsenti al loro impiego in accordo con la nostra cookie policy.