Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Sondrio

Soprintendenza Archeologia belle Arti e Paesaggio per le province di Como, Lecco, Monza-Brianza, Pavia, Sondrio e Varese
Denunce di trasferimento di proprietà ex art. 59 D.Lgs 42/2004 - modello di denuncia e informazioni varie

Si comunica che al fine di uniformare e semplificare le modalità di denuncia dei trasferimenti di proprietà di immobili soggetti a vincolo culturale la Soprintendenza ha predisposto il modello, corredato da note esplicative, che si rimette in allegato e che è altresì scaricabile dal sito web: http://www.soprintendenzalombardiaoccidentale.beniculturali.it.
Le denunce di trasferimento dovranno essere inoltrate preferibilmente a mezzo PEC al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Si fa presente che un unico modello può essere utilizzato per la denuncia di più trasferimenti di proprietà e che in ipotesi di contestuale inoltro di denunce tempestive e tardive relative allo stesso immobile vincolato il termine per l’esercizio della prelazione da parte del Ministero è fissato in 180 giorni.
Ogni ulteriore informazione in merito alla presente potrà essere richiesta alla dott.ssa Elisabetta Cucurachi al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Modello denuncia ex art. 59.pdf

Istituto ITIS "E. Mattei"
Nuovi servizi offerti dal Laboratorio Prove Materiali

Informazioni_ 0342/210224 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Servizi e listino

La Finanziaria 2018 ha introdotto l’obbligo di trasmettere all’ENEA le informazioni relative agli interventi di recupero del patrimonio edilizio che comportano risparmio energetico e/o l’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, per i quali il contribuente intende fruire della detrazione IRPEF di cui all’art. 16-bis, TUIR. Recentemente tuttavia l’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 18.4.2019, n. 46/E ha chiarito che: “la mancata o tardiva trasmissione delle informazioni di cui al citato art. 16, comma 2-bis, del decreto legge n. 63 del 2013 non comporta la perdita del diritto alle detrazioni attualmente disciplinate dal medesimo art. 16”.

Circolare

Prefettura di Sondrio | Comando Vigili del Fuoco di Sondrio
Iniziative di prevenzione degli incendi delle coperture in legno degli edifici civili - diffusione vademecum su modalità di realizzazione e manutenzione canne fumarie per impianti termici
La Prefettura, a seguito dei numerosi episodi di incendi dei tetti in legno delle civili abitazioni, determinati principalmente, dalla non acorretta installazione delle canne fumarie o da una carente manutenzione delle stesse, specie in relazione ai camini cd. moderni, ha inviato per opportuna diffusione un vademecum elaborato dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di cui si allega copia.

Vademecum prevenzione incendi coperture in legno

C.N.A.P.P.C. | Micorohousing
I progettisti interessati possono seguire il percorso di formazione specifico diventando i referenti di chi si appresta a intraprendere una attività imprenditoriale nel settore della microricettività.
Informazioni al Link Microhousing _ http://housing.microcredito.gov.it

Formazione Microhousing
Su im@teria è possibile, accedere ad una serie di corsi formativi dedicati al tema digitando nella sezione  "ricerca" termini quali: Microfinance, Housing etc.

Comunicato stampa

Pubblicazione di norme attinenti la prevenzione incendi

- D.M. 23 novembre 2018 | Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attivita' commerciali, ove sia prevista la vendita e l'esposizione di beni, con superficie lorda superiore a 400 mq, comprensiva di servizi, depositi e spazi comuni coperti, ai sensi dell'articolo 15, del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139 - modifiche al decreto 3 agosto 2015. (18A07690) (GU Serie Generale n.281 del 03-12-2018)

- Legge 30 dicembre 2018 | Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021. (18G00172) (GU Serie Generale n.302 del 31-12-2018 - Suppl. Ordinario n. 62) Art. 1 commi 566, 567, 568 (istituti, luoghi della cultura e sedi di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004,  n. 42) e 1141 (strutture turistico ricettive)

- D.M. 25 gennaio 2019 | Modifiche ed integrazioni all'allegato del decreto 16 maggio 1987, n. 246 concernente norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. (19A00734) (GU Serie Generale n.30 del 05-02-2019)

E' iniziato l’ultimo anno del triennio formativo 2017/2019 obbligatorio per tutti gli iscritti all’Ordine, in attuazione del D.P.R. n. 137 del 2012.

Si ricorda, come per lo scorso triennio, che vige l’obbligo di conseguire 60 crediti formativi professionali (CFP), dei quali 12 derivanti da attività di aggiornamento sui temi delle discipline ordinistiche (deontologia), così come riportato al punto 4 delle “Linee Guida e di coordinamento attuative del Regolamento per l'aggiornamento e sviluppo professionale continuo” aggiornate con delibera C.N.A.P.P.C. in data 21 dicembre 2016.

Al fine di evitare l’incorrere di sanzioni disciplinari, si raccomanda di completare il numero di CFP necessari entro e non oltre il 31 dicembre 2019.

L’inosservanza dell’obbligo formativo costituisce infatti illecito disciplinare ai sensi dell’art. 7 comma 1 del D.P.R. 7 agosto 2012, n. 137 e prevede la segnalazione al Consiglio di Disciplina dei colleghi inadempienti.

Inserimento dati per fatturazione elettronica | piattaforma im@teria obbligatorio per tutti gli iscritti
A seguito dell’entrata in vigore dal 1 gennaio 2019 dell’obbligo di emissione della fattura elettronica, l’Ordine degli Architetti P.P.C. ha la necessità di reperire tutti i dati necessari per assolvere a tale obbligo. A tal fine gli iscritti dovranno accedere alla piattaforma im@teria, usualmente utilizzata per gli eventi formativi, ed eseguire i passaggi contenuti nella circolare in allegato.

Si segnala che errori dei dati inseriti, inesattezze di digitazione o la mancanza di inserimento, comporteranno l’impossibilità del corretto rilascio e/o recapito del documento fiscale. In tal caso la responsabilità sarà del singolo professionista.

Per coloro che hanno optato per il regime forfettario o che non hanno codice univoco deve essere inserito nel campo "codice univoco o SDI"  il codice 0000000, in ogni caso è obbligatorio l'inserimento della PEC.

Circolare