Decreto Sostegni | Disposizioni in materia di riscossione

Nell'ambito del recente c.d. "Decreto Sostegni" sono contenute alcune disposizioni in materia di riscossione e, in particolare, è prevista:
• la proroga dal 28.2 al 30.4.2021 della sospensione dei versamenti delle somme derivanti da cartelle di pagamento / avvisi di accertamento esecutivi, ecc., con la conseguenza che gli stessi dovranno essere effettuati entro il 31.5.2021 (anzichè entro il 31.3);
• relativamente alle somme dovute ai fini della "rottamazione dei ruoli" / "saldo e stralcio", la proroga al 31.7.2021 del termine per il pagamento delle rate in scadenza nel 2020 e al 30.11.2021 delle rate 2021 in scadenza fino al 31.7;
• l'annullamento automatico dei debiti di importo residuo, al 23.3.2021, fino a € 5.000 risultanti da debiti affidati all'Agente della riscossione dal 2000 al 2010, per i soggetti con reddito 2019 fino a € 30.000;
• la possibilità di definire le somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni relative al 2017 e 2018, richieste con le comunicazioni di irregolarità elaborate rispettivamente entro il 31.12.2020 e 31.12.2021.

Novità in materia di riscossione.pdf

Linee Guida determinazione corrispettivo Superbonus 110% - Nuovo testo aggiornato

Facendo seguito alla precedente circolare 156/2020, inerente la medesima tematica di cui all'oggetto, di seguito è riportato il nuovo testo Linee Guida sulla determinazione delcorrispettivo del Superbonus 110%, rettificato ed adeguato rispetto alla versione diffusa inprecedenza.

Nuove Linee Guida 15 marzo 2021

Regione Lombardia_Procedura VAS PTR-PVP: messa a disposizione e pubblicazione della proposta di elaborati di Piano e di VAS
Si rende noto che, ai fini della consultazione di cui all’art. 14 del d.lgs. n. 152/2006, gli elaborati della proposta di Variante finalizzata alla revisione del Piano Territoriale Regionale, comprensiva dei contenuti paesaggistici (Progetto di Valorizzazione del Paesaggio - PVP), e il relativo Rapporto Ambientale, comprensivo dello Studio d’Incidenza e della Sintesi non tecnica, sono messi a disposizione e pubblicati per 60 giorni, a partire dal 4 marzo e fino al 3 maggio 2021, al fine di acquisire contributi, osservazioni e proposte da parte dei soggetti della consultazione pubblica (soggetti competenti in materia ambientale, enti territorialmente interessati e confinanti, soggetti e settori del pubblico interessati all'iter decisionale).

Gli elaborati sono depositati in copia cartacea presso gli uffici della U.O. Programmazione territoriale e paesistica della Direzione Territorio e Protezione civile di Regione Lombardia (Milano - Piazza Città di Lombardia, 1 - piano 6° lotto Rosso) e sono pubblicati in formato digitale sul portale di Regione Lombardia alla pagina: https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/Enti-e-Operatori/territorio/pianificazione-regionale/revisione-ptr-piano-territoriale-regionale/revisione-ptr-piano-territoriale-regionale

e sul portale SIVAS:  https://www.sivas.servizirl.it (ID piano n. 120889).

I contributi, osservazioni e proposte dovranno essere presentati, entro il termine di 60 giorni dal presente avviso, in forma scritta e possibilmente utilizzando la scheda allegata alla presente comunicazione, anche fornendo nuovi elementi conoscitivi e valutativi, indicando come oggetto "Variante finalizzata alla revisione del Piano Territoriale Regionale, comprensiva dei contenuti paesaggistici (Progetto di   Valorizzazione del Paesaggio):  contributo/osservazione/proposta…", secondo una delle seguenti modalità:

- mail alla casella di posta elettronica certificata (PEC): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
- raccomandata indirizzata a: Regione Lombardia - Direzione Generale Territorio e Protezione civile – U.O. Programmazione territoriale e paesistica, Piazza Città  di Lombardia 1, 20124 Milano
- presso gli sportelli Protocollo di Regione Lombardia.

Contributo a fondo perduto del c.d. Decreto Sostegni
Nell’ambito del c.d. “Decreto Sostegni”, recentemente pubblicato sulla G.U., al fine di sostenere le imprese / lavoratori autonomi / titolari di reddito agrario colpiti dall’emergenza COVID-19 è stato previsto il riconoscimento di un nuovo contributo a fondo perduto.
L’agevolazione spetta a tutti i soggetti, a prescindere dall’attività esercitata, a condizione che l’ammontare medio mensile del fatturato / corrispettivi 2020 sia inferiore almeno del 30% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato / corrispettivi 2019.
Il contributo è individuato applicando una specifica percentuale (compresa tra il 60% e il 20%) alla differenza dei predetti ammontari medi mensili.
In luogo dell’erogazione diretta da parte dell’Agenzia delle Entrate, è possibile scegliere la “trasformazione” dello stesso in un credito d’imposta da utilizzare in compensazione nel mod. F24.

Il contributo a fondo perduto del c.d. Decreto Sostegni.pdf

Decreto Sostegni

Venerdì 19 marzo il Consiglio dei Ministri ha approvato il “Decreto Sostegni”.
In allegato le principali novità.

Novità Decreto Sostegni.pdf

Eventi e Formazione

Aprile 2021
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico. Cliccando su OK acconsenti al loro impiego in accordo con la nostra cookie policy.